Archivi categoria: b&b

Origini di Santa Marinella e il Villino Gregoraci

Quando e da chi è stata fondata Santa Marinella?

Nel X secolo alcuni monaci Basiliani, sbarcati per ragioni forse attinenti all’allargamento dei territori, concessi dalla Chiesa al monastero di San Silvestro in Capite, fondarono un piccolo insediamento. Questi erano devoti a Santa Marina Vergine di Bitinia, e per tale motivo eressero una piccola cappella dedicata al suo nome. Il folclore popolare vuole che, per le ridotte dimensioni di questa cappella, col tempo la Santa si indicasse col diminutivo Marinella, da cui deriverà l’odierno nome della città.

 In un periodo di poco successivo verrà costruita un torrione cilindrico (XXI secolo) coevo della cosiddetta torre dei Normanni di Santa Severa; voluto forse dai signori della Tuscia per difendere gli stessi monaci e la costa dalla pirateria saracena.  Sotto il papato di Urbano VIII viene iniziata la costruzione di un porto e si cede il castello al cardinale Taddeo Barberini nel 1638, il quale lo trasforma in una dimora residenziale, modificando buona parte dell’antica cinta difensiva.

Nel 1645 Niccolò Ludovisi, comandante della lotta pontificia, fece demolire il porto per il timore che vi si potessero nascondere le navi pirata. Sotto Papa Clemente XIV, nel 1773, il castello di Santa Marinella con la tenuta torna all’Ordine del Santo Spirito e nel 1799 ospiterà il generale Merlin con il suo esercito francese che si accingeva ad assediare Civitavecchia. Nel 1887 il castello con le terre verrà acquistato dal principe Baldassarre Odescalchi da cui deriverà il nome attuale di “Castello Odescalchi” e i cui discendenti ne sono tuttora proprietari. Infine, l’8 maggio del 1938, Santa Marinella fu testimone dell’incontro avvenuto tra il re Vittorio Emanuele III con Benito Mussolini e Adolf Hitler (foto al centro).

Villino Gregoraci

Cerchi una camera per una vacanza rilassante da passare con la tua famiglia? Allora non ti resta che prenotare una stanza a Villino Gregoraci, lo splendido hotel su mare a Santa Marinella. Villino Gregoraci è una bellissima villa prestigiosa costruita nel 1920, accuratamente ristrutturata nel 2003 e trasformata in un accogliente sede di relax. Questo hotel su mare a Santa Marinella offre due tipi di soluzione ai suoi clienti: camere con prima colazione o mini appartamenti (formula residence). L’ideale per passare un soggiorno in totale comfort e relax. Cosa stai aspettando? Villino Gregoraci si trova in Via Aurelia 383  a Santa Marinella. Per saperne di più chiama subito allo 0766534837.

 

Bed And Breakfast A Lecce? Palazzo Massari!

Il miglior b&b in stazione a Lecce

 

Cosa da vedere a Lecce

Ex monastero degli Olivetani

Il monastero degli Olivetani è un ex convento del XII secolo, dotato di due chiostri contigui con al centro un pozzo baldacchino con colonne salomoniche e cupola. Oggi il monastero è sede della facoltà dei Beni Culturali dell’Università del Salento.

Piazza Sant’Oronzo

Piazza Sant’Oronzo è centrale, scenografica e ricca di attrazioni: il vero vanto di tutti i leccesi e la passione di tutti i turisti. Qui si trova il famoso Anfiteatro Romano risalente al II secolo, la seicentesca Colonna di Sant’Oronzo, il Palazzo del Seggio, meglio noto come Sedile, e le chiese di San Marco e Santa Maria delle Grazie.

Castello di Lecce

Il Castello di Lecce è anche conosciuto come il Castello di Carlo V, poiché oggi appare per quello che è grazie al volere dell’imperatore asburgico. Il sovrano nel 1539 trasformò il baluardo medievale in una vera fortezza militare, capace di resistere ai feroci attacchi da parte dei Turchi. A renderlo inespugnabile fu l’estro di Gian Giacomo dell’Acaja, l’ingegnere capo del Regno di Napoli. Dal 2010 ospita il Museo della Carta Pesta.

Basilica di Santa Croce

La Basilica di Santa Croce è il simbolo del Barocco di Lecce. Massiccia e sfarzosa, la sua facciata è riccamente decorata ed esplode in linee e ornamenti unici al mondo, tanto da renderla una delle opere monumentali più importanti del nostro patrimonio artistico. Scattate una foto al fantastico rosone profilato in foglie di alloro e bacche, poi varcate la soglia e godetevi lo spettacolo di un fastoso soffitto a cassettoni di noce. Resterete a bocca aperta.

Chiesa San Nicolò dei Greci

La Chiesa di San Nicolò dei Greci. Fu costruita in stile neoclassico nel 1765 per i mercanti greci e albanesi che abitavano a Lecce. Due sono le particolarità che la caratterizzano: ingloba i resti di una chiesa romanica, e al suo interno si svolgono ancora oggi celebrazioni di rito greco-ortodosso.

Piazza Duomo

Piazza Duomo è situata nel cuore di Lecce vecchia, poco distante da Piazza Sant’Oronzo. Una vera e propria cartolina di pietra, marmo e bronzo. Qui si ergono il Duomo con il suo alto campanile di 72 metri, il Palazzo Vescovile e il Seminario.

Convitto Palmeri

L’immobile francescano, situato tra Via Cairoli, Piazzetta Giosuè Carducci e Via Caracciolo, dispone di incredibili sale lettura multimediali, un bellissimo giardino e tutta una serie di cortili e chiostri recuperati al logorio del tempo.

Palazzo Massari

Vuoi prenotare in un bed and breakfast a Lecce per le tue vacanze? Nessun problema. Rivolgiti a Palazzo Massari, il b&b zona stazione a Lecce. Palazzo Massari è il bed and breakfast situato in un luogo comodo e strategico, che ti permette di raggiungere in poco tempo sia le località marittime che quelle cittadine. Questo b&b vicino la stazione di Lecce è diventato un vero e proprio punto di riferimento per tanti appassionati itineranti che desiderano scoprire le bellezze del Salento! Prenotati subito. Palazzo Massari si trova a Lecce, in Via Oronzo Quarta n.18. Per ulteriori informazioni chiama al 337 1091 278.