Traslochi a Roma: 5 consigli su cosa organizzare prima di affidarsi a una ditta specializzata

Trasferirsi in una nuova casa è sempre un’esperienza eccitante e ricca di aspettative. Il piacere di una nuova sfida da affrontare, un nuovo spazio da rendere accogliente e confortevole, nuovi odori e nuove abitudini sollazzano la fantasia e stimolano l’intraprendenza.

Ma cambiare casa è anche e spesso motivo di forte stress: l’impegno che un trasloco esige, per la quantità di oggetti da dover trasferire e lo sforzo fisico e mentale che impone, può turbare la bellezza del cambiamento che ci apprestiamo a intraprendere.

Se devi trasferirti in una nuova abitazione e vuoi evitare che si trasformi in un incubo può essere una pratica idea richiedere un preventivo per il tuo trasloco: è gratis e potrebbe facilmente invogliarti ad affidarti a dei professionisti del settore che ti aiutino ad ottimizzare i tempi e a minimizzare la fatica. L’unica cosa che devi fare è organizzare gli spazi e procedere con ordine.

Ti sveliamo 5 piccoli trucchi per affrontare il trasloco con la serenità che merita un momento di cambiamento così importante nella vita di ciascuno di noi.

  1. La prima cosa da fare è sicuramente un inventario delle cose da traslocare, per avere bene in mente la quantità di oggetti di cui dobbiamo occuparci e agevolare l’organizzazione sia in termini di tempi che di spazio.
  2. Procurarsi scatoloni di varie misure e, affrontando una stanza per volta, suddividere gli oggetti per categoria o destinazione d’uso quindi, riporli ordinatamente nei pacchi su cui avremo avuto cura di scrivere con un pennarello il contenuto e la stanza da cui provengono.
  3. Nella fase d’imballaggio il consiglio è cominciare sempre dagli oggetti più fragili – che dovranno essere opportunamente segnalati – e dagli oggetti che si utilizzano di meno in modo da separarli da quelli che, utilizzati con più frequenza, dovranno essere a portata di mano nella nuova casa. Tutto quello che non serve è bene organizzarlo con accuratezza in modo da accordarsi per tempo con l’azienda di trasporto rifiuti o con gli enti benefici a cui si vuole regalarli.
  4. Pulire tende, tappeti e coperte ingombranti per non doverlo fare quando si entra nella nuova abitazione. Anche il frigo va sbrinato e pulito almeno un giorno prima di partire.
  5. Vi è, infine, il tasto più dolente, quello dei mobili, che, armati di molta pazienza, vanno smontati e imballati con cura. Munirsi di carta pesante specifica per i traslochi, fogli di pluriball e nastro adesivo. Da non dimenticare vi è sicuramente lo smontaggio delle parti più fragili, il blocco di ante e cassetti con nastro adesivo per evitare che si aprano, e la custodia della ferramenta dei mobili che è meglio riporre in appositi contenitori per averli già organizzati quando sarò il momento di rimontarli.

A questo punto non serve altro che affidarsi a una ditta specializzata che con attrezzature idonee e un personale qualificato si occuperà della fase di trasporto, facendoti risparmiare stress e fatica e riducendo al minimo il rischio di danneggiamenti ai tuoi beni personali.

E una volta arrivati nella nuova casa?

Quando il trasloco sarà terminato arriva la parte più divertente: riorganizzare con calma i nuovi spazi nel modo più confortevole e agevole.

Per essere pronto a godere della nuova casa non dimenticare questi piccoli suggerimenti:

  • Richiedi l’attivazione dei servizi (luce e gas) sufficientemente in anticipo
  • Fai richiesta per la linea del telefono e internet
  • Pulisci a fondo la tua nuova abitazione prima che arrivi la ditta di traslochi.
  • Affronta le ristrutturazioni prima di trasferirti (imbiancare, cambiare gli infissi o un sanitario)
  • Non dimenticarti di festeggiare!

Preferire una ditta di traslochi ha notevoli vantaggi. Richiedi un preventivo per il tuo trasloco a Roma e non preoccuparti di nulla. Riceverai assistenza e garanzie.

Se invece prediligi il fai-da-te, puoi richiedere prezzi e condizioni per il noleggio delle attrezzature con un preventivo trasloco Roma.